ELITE fly

Le borracce sono quasi sempre l’omaggio che si riceve quando si compra una bici nuova, un barattolo di sali minerali o le si trova nel pacco gara quando si partecipa ad una GranFondo. 
Con i suoi 54 grammi la Elite Fly si autoproclama come la borraccia più leggera al mondo. Questo peso record viene ottenuto grazie allo spessore variabile del corpo borraccia che, a detta di Elite, permette un minor impiego di materiale plastico.
Abbiamo deciso di provarla per voi perché siamo crediamo che ci siano altri fattori da tenere in considerazione quando si parla di una borraccia.

IL BRAND
Elite è una realtà affermata nel mondo del ciclismo da oltre quarant’anni e non fatevi ingannare, si tratta di un’azienda tutta italiana. E’ famosa tanto per le sue borracce e portaborracce quanto per i suoi rulli per allenamento.

Elite Fly: test
Il primo test a cui abbiamo sottoposto le Elite Fly è quello di verificare se ha un impatto sul sapore del liquido contenuto, l’acqua. Test superato, il sapore è neutro, nessun sapore di plastica.
La borraccia in oggetto viene proposta in tre misure tutte dal diametro standard di 74mm
small 550 ml - peso 54 grammi - altezza 19 centimetri
medium 750 ml - peso 60 grammi - altezza 22 centimetri
large 950 ml - peso 71 grammi - altezza 27 centimetri

La struttura è ergonomica e facilmente comprimibile per avere la massima erogazione alla minima pressione e questo lo si nota subito, basta una leggera pressione e si deforma subito. Le pareti sono lisce e questo fa sì che siano facili da estrarre e riposizionare nei porta borracce.
Non offrono un grade isolamento dal calore esterno, ma questo era prevedibile su una struttura così leggera: niente strati interni isolanti, o trattamenti anticalore all’esterno.

Un difetto lo dobbiamo trovato e riguarda il tappo di erogazione del liquido: quando si beve, conviene tirare piano il beccuccio per evitare che si stacchi e ci resti tra i denti…

Ciò nonostante l’erogazione è buona e la presa, nonostante la borraccia sia liscia e piuttosto morbida, è sicura; le versioni medium e large sono più facili da tenere in mano per via della forma, la small un po’ meno.

Infine la grafica, è una stampa molto leggera e si consuma velocemente, ma questo capita con quasi tutte le borracce. Ottima anche la possibilità di scelta dei colori: sono tanti, in tinta unita e adatti a soddisfare qualsiasi capriccio di abbinamento con biciclette, scarpe o con la divisa della vostra squadra: perchè anche l’occhio vuole la sua parte…

 

SECONDO ALPACA
Se proprio non avete nessuna borraccia in casa o pensate che il peso delle vostre vecchie borracce “Enervit” disturbi la vostra prestazione, visto il prezzo conveniente e l’effettiva leggerezza questo potrebbe essere un buon acquisto. 
Se invece, come noi, siete abituati alla Jet Valve di Camelback con la sua possibilità di regolare l’erogazione allora sarete anche disposti a portar dietro qualche grammo in più e potete farne tranquillamente a meno.


Stampa   Email